News

Swisscom: sanzione ampiamente confermata

Symbolbild swisscom WEB

Swisscom: sanzione ampiamente confermata

Nel 2015 la Commissione federale della concorrenza ha inflitto a Swisscom una sanzione di 7,9 milioni di franchi per abuso di posizione dominante nell’ambito di un pubblico concorso indetto dalla Posta. Il Tribunale amministrativo federale respinge in sostanza il ricorso interposto contro tale decisione, ma riduce l’importo della multa ad all’incirca 7,4 milioni di franchi.

Respinto il ricorso contro l’obbligo di indossare una mascherina sui mezzi di trasposto pubblici

Respinto il ricorso contro l’obbligo di indossare una mascherina sui mezzi di trasposto pubblici

Il Tribunale amministrativo federale ha confermato la decisione dell’Ufficio federale della sanità pubblica di non entrare nel merito di una domanda presentata da 396 privati cittadini. Gli istanti hanno chiesto all’Ufficio federale di accertare che non erano obbligati ad indossare una mascherina facciale sui mezzi di trasporto pubblici.

Terrorismo islamico: revoca della cittadinanza svizzera giustificata

Terrorismo islamico: revoca della cittadinanza svizzera giustificata

Il Tribunale amministrativo federale conferma la revoca della cittadinanza svizzera di un cittadino binazionale turco-svizzero per aver organizzato azioni propagandistiche e proselitistiche a sostegno del gruppo terroristico “Jabhat Al-Nusra”. Inoltre, l’interessato ha facilitato a due combattenti (“foreign fighers”) l’accesso al territorio di guerra siro-iracheno. Secondo il Tribunale, la condotta del ricorrente è stata di grave pregiudizio agli interessi e alla buona reputazione della Svizzera.


Symbolbild mafia WEB

Divieto d’entrata in Svizzera per 20 anni a membro della ’ndrangheta

Il Tribunale amministrativo federale conferma la decisione dell’Ufficio federale di polizia di vietare per 20 anni l’entrata in Svizzera e nel Liechtenstein a un membro influente della ’ndrangheta. A giudizio del tribunale, il cittadino italiano costituisce una seria minaccia per la sicurezza interna ed esterna della Svizzera.

Symbolbild Transgender WEB

Caso di rigore: permesso di soggiorno prolungato per una persona transgender delle Isole Mauritius

Il Tribunale amministrativo federale conferma la proroga del permesso di soggiorno concesso a una persona transgender cittadina Isole Mauritius per gravi motivi personali. Siccome il suo Paese d’origine non riconosce le persone transgender, il Tribunale ritiene segnatamente che il reinserimento della persona transgender interessata e i controlli medici sarebbero compromessi in caso di rimpatrio nelle Isole Mauritius.

Symbolbild WEB

La concessione dell’accesso a documenti ufficiali rischia di ledere gli interessi della Svizzera

A giusta ragione, l’Assicurazione contro i rischi delle esportazioni ha negato a una giornalista l’accesso a documenti ufficiali in virtù delle eccezioni previste dalla legge sulla trasparenza. Questo il verdetto del Tribunale amministrativo federale.


Pubblicazioni

Accedere direttamente

Symbolbild 10

Dibattimento pubblico

Attualmente non sono previste delle sedute.

urteilfinden_neuesbild

Trova sentenze

Clicca qui per accedere alla banca dati delle sentenze del TAF.

https://www.bvger.ch/content/bvger/it/home.html