News

Permessi di dimora negati a giusto titolo

Permessi di dimora negati a giusto titolo

Il Tribunale amministrativo federale conferma il rifiuto del permesso di dimora a un ex alto dirigente venezuelano e alla sua famiglia. Secondo il tribunale, l’interessato potrebbe costituire una minaccia per l’ordine e la sicurezza pubblici della Svizzera e nuocere all’immagine e alle relazioni internazionali del Paese.

Clorotalonil: seconda decisione incidentale

Symbolbild_Chloro_Keystone WEB

Clorotalonil: seconda decisione incidentale

Il Tribunale amministrativo federale accoglie la domanda di adozione di misure cautelari presentata dalla Syngenta Agro SA. Per ora, ingiunge all’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria di non designare quattro metaboliti del clorotalonil come «tossicologicamente rilevanti».

Procedura Dublino: diritto alla vita familiare

Procedura Dublino: diritto alla vita familiare

Ai sensi dell’articolo 8 CEDU, il diritto alla vita familiare deve essere considerato nell’ambito della procedura Dublino, anche se un membro della famiglia non dispone di un diritto di presenza assicurato in Svizzera. Così ha statuito il Tribunale amministrativo federale in una sentenza di principio.


Symbolbild médecin

Permesso di dimora non rinnovato a un medico francese

Il Tribunale amministrativo federale nega la proroga del permesso di dimora a un medico francese. A suo giudizio l’interessato, a causa dei suoi precedenti e dei procedimenti penali pendenti nei suoi confronti, rappresenta una concreta minaccia per l’ordine pubblico svizzero, e in particolare per la collettività degli assicurati sociali.

Symbolbild Pilatus

Accolto il ricorso della Pilatus Flugzeugwerke SA

Il Tribunale amministrativo federale ha deciso che per ora Pilatus non deve sospendere la fornitura di servizi di manutenzione e riparazione in Arabia Saudita e negli Emirati Arabi Uniti.

La domanda raggruppata italiana di assistenza amministrativa in materia fiscale è ammissibile

Il Tribunale amministrativo federale respinge il ricorso di due contribuenti italiani e conferma che i dati bancari che li riguardano possono essere trasmessi all’autorità fiscale italiana. La domanda raggruppata italiana di assistenza amministrativa in materia fiscale concernente alcuni cosiddetti «contribuenti italiani recalcitranti» identificati mediante un modello di comportamento è ammissibile.


Pubblicazioni

https://www.bvger.ch/content/bvger/it/home.html